Ortodonzia

L’ Ortodonzia è la branca dell’ odontoiatria che studia le diverse anomalie della costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari.


Questa branca odontoiatrica ha lo scopo di prevenire, eliminare o attenuare tali anomalie mantenendo o riportando gli organi della masticazione e il profilo facciale nella posizione più corretta possibile.


Queste alterazioni, se non efficacemente e tempestivamente corrette possono, infatti, danneggiare l’estetica generale del volto, portare a disturbi masticatori, respiratori e fonatori.

Per un trattamento ortodontico contatta il nostro studio.

E’ possibile affrontare un trattamento ortodontico a qualsiasi età. 


La pratica ortodontica si avvale sostanzialmente di due tipi di terapia che a volte sono consequenziali:


  •  Terapia chirurgica
  •  Terapia meccanica

Se confrontiamo il metodo Invisalign con i metodi tradizionali, abbiamo queste differenze:


  • Invisalign: si avvale di una serie di aligner removibili semitrasparenti senza fili o attacchi
  • Apparecchi fissi: questi si avvalgono di fili e attacchi di solito metallici per spostare e riallineare i denti
  •   Invisalign: sono invisibili
  • Apparecchi fissi: questi per la maggior parte essendo metallici sono visibili
  •   Invisalign: possibilità di rimozione durante il trattamento
  •   Apparecchi fissi: questi non possono essere rimossi fino alla fine del trattamento
  • Invisalign: il trattamento non comporta l’uso di metallo irritante per le gengive
  • Apparecchi fissi: i fili e gli attacchi che vengono usati sono di difficile pulizia per cui occorre un’igiene molto accurata per evitare infiammazione alle gengive e carie ai denti

Ortodonzia, apparecchio ortodontico, ortodontista, dentista, apparecchio fisso

La terapia meccanica si avvale dell’impiego di apparecchi fissi o removibili, che producono movimenti guidati dei denti e modificazioni della struttura scheletrica (ossa della faccia) e dei tessuti di sostegno del dente (gengive e osso alveolare).


Un trattamento ortodontico richiede competenze specifiche dell’operatore, tempi di cura generalmente lunghi, pertanto il paziente (bambino o adulto) dovrà essere sufficientemente motivato e collaborante.


Il momento migliore per iniziare un trattamento ortodontico nel bambino è variabile e spesso dipende dalla gravità della malocclusione.


Si tende a trattare precocemente, verso i 4/5 anni di età, le mal occlusioni in cui si rileva un problema scheletrico che può complicarsi con la crescita, ad esempio il morso incrociato con latero – deviazione funzionale della mandibola o le terze classi scheletriche – funzionali.


Ultimamente sta prendendo piede un trattamento del tutto invisibile, che si compone di una serie di allineatori che sono sostituiti ogni due settimane.


Questi allineatori sono realizzati appositamente e soltanto per i denti di un determinato paziente. Quando si sostituiscono gli allineatori, i denti si muovono piano piano, settimana dopo settimana, finché non saranno allineati nella posizione finale definita dall’ortodontista.


Questa tecnica è stata messa a punto da Invisalign dalla quale prende il nome.


I benefici della correzione dentale con Invisalign non si limitano a un sorriso più sicuro e a una maggiore fiducia in se stessi; anche la salute orale può risultare migliorata.


Le malformazioni che possono essere corrette sono:

  • Affollamento dentale
  •  Forte spaziamento dentale
  • Morso incrociato
  • Overbite
  • Protusione dell’arcata superiore, ecc.
ortodonzia, dentista, apparecchi invisibili, apparecchi trasparenti
Share by: